n

Mese 4: E’ tutto la mamma (il papà, la nonna, lo zio, la signora del piano di sotto…)

Ed ecco arrivato il grande momento, quello più atteso (ammettiamolo!).

Sentire muovere il pargoletto nella pancia è indescrivibile ma vederlo su un schermo fare acrobazie, girarsi, dormire o toccarsi il viso è una sensazione unica.

Ricordo benissimo quel giorno.

Avevo fissato l’appuntamento la mattina presto. Mi piace fare tutto di mattina; svegliarmi con calma, concedermi una colazione tranquilla accompagnata dal canto degli uccellini. Quando si ha il pancione ci si concentra spesso sul fatto che alcune cose che faremo, accadranno raramente ancora (forse mai più). Una di queste è perdersi nei propri ritmi.

L’appuntamento alle 9.30. Ci spostiamo solo a piedi o con i mezzi. Lo studio è abbastanza lontano. Decidiamo (io ed il mio ragazzo) di prendere il bus (anche perché era una giornata di pioggia).

Lo studio è carinissimo. Credo sia stata un’antica casa sistemata per accogliere uno ‘studio medico’. La porta in vetro, archi all’interno, divanetti color cipria, infissi in legno bianco, fiori e riviste ovunque. Un particolare che mi ha colpito molto, ripensando alle visite in gravidanza (devo dire veramente poche), è stato il clima rilassato e lo stile friendly delle strutture. Sembra quasi di andare a prendere un caffè con le amiche. Quante mamme che fremevano e papà impazienti. Ricordo ogni attimo. Era tempo di una ecografia accurata.

Cos è l’ Anatomy Scan?
Tra la 18° e la  20° settimane di gravidanza, la maggior parte delle donne, si sottopone ad una scansione anatomica. Si tratta di uno scan approfondito che si concentra sull’osservazione accurata di alcuni organi tra i quali il cervello, il cuore, la colonna vertebrale.

Venire a conoscenza di anomalie del feto può essere utile per studiare eventuali procedure chirurgiche da eseguire subito dopo la nascita.

A volte viene offerta un’ecografia 4D che produce immagini molto dettagliate ma non vi è alcuna ragione medica particolare per eseguirla. Io, sinceramente, non ricordo di avere ricevuto una proposta del genere.

Su cosa si concentra in particolare:

  • Cervello (eventuali cisti e forma del cervelletto)
  • Viso (labbro leporino e fessure del palato)
  • Cuore (difetti cardiaci congeniti)
  • Colonna vertebrale (allineamento delle vertebre)

Senza lunghe attese, ci hanno fatto accomodare. La mamma-to-be sul lettino ed il papa’ su una sedia lì vicino. Pochi minuti e già si poteva vedere un futuro pargoletto comodamente adagiato tra i miei organi.

Conclusi tutti gli accertamenti ed i calcoli, il tecnico ci domanda se vogliamo sapere il sesso…ma certo!

Bene, UN futuro italo-kiwi è presto in arrivo!

 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *